Terza Età
Un importante investimento di Gulliver sul territorio: la Nuova Casa Residenza per Anziani O. Focherini e M. Marchesi
Venerdì 10 Febbraio 2017

CS CRA Appalto/2 del 10.02.2017

Lo spunto che ha suggerito alla Cooperativa Sociale Gulliver l’avvio delle prime ipotesi di realizzazione della Casa Residenza O. Focherini e M. Marchesi è nato dall’analisi della situazione del territorio distrettuale: i dati raccolti hanno evidenziato un incremento della popolazione over 75 e l’emergere di nuovi bisogni del cittadino anziano e del caregiver. Gli orientamenti strategici aziendali, volti a indirizzare prioritariamente gli investimenti nel territorio modenese, associati alla volontà di favorire prevalentemente azioni atte a dare impulso occupazionale e alla consolidata esperienza nella gestione di servizi dedicati alla terza età, hanno successivamente dato l’avvio ai lavori progettuali. Gulliver, infatti, ha sviluppato e potenziato nel tempo le conoscenze professionali, tecniche e gestionali utili alla conduzione globale di servizi alla persona. A ciò si è aggiunta, negli ultimi anni, un’intensa attività di ricerca e sviluppo, in grado di progettare e realizzare servizi utili al miglioramento della qualità di vita dei cittadini. Identificati i partners, fornitori dei servizi di progettazione e realizzazione della struttura architettonica e degli impianti annessi, in Politecnica con sede a Modena e in GARC con sede a Carpi, l’idea della realizzazione di un servizio rivolto agli anziani e ai loro famigliari è diventata realtà. La Casa Residenza per Anziani O. Focherini e M. Marchesi rappresenta un importante investimento sul territorio, che si aggira intorno ai 7 milioni di euro, interamente sostenuto da Gulliver, impresa cooperativa modenese che conta sulla professionalità di quasi 1700 lavoratori, tra soci e dipendenti.

La Casa Residenza per Anziani O. Focherini e M. Marchesi sarà costruita nella frazione di Appalto di Soliera (MO), nei pressi della Strada Statale Nazionale per Carpi. Collocata in posizione strategica, potrà essere raggiunta facilmente sia dai cittadini residenti nei comuni dell’Unione delle Terre d’Argine sia da coloro che abitano nella Città di Modena o in zone limitrofe della Provincia. La struttura, che conterà complessivamente 75 posti letto suddivisi in 31 stanze singole e 22 doppie, si svilupperà su due piani. Al piano terra saranno collocati gli ambienti dedicati ai servizi generali che hanno lo scopo di garantire il funzionamento complessivo del servizio e l’attività diretta ai 3 nuclei: hall con desk di segreteria, cucina, lavanderia, guardaroba, spogliatori del personale, l’area culto e mourge, ambulatorio, stanza per la cura di sé (podologo, parrucchiera, barbiere, ecc.), palestra attrezzata, sala polivalente, ufficio animatori e di coordinamento. Al piano terra si troveranno anche le stanze del primo nucleo per un totale di 30 posti letto, suddivisi in 8 stanze singole con servizi e 11 stanze a due letti con servizi. Al secondo piano saranno presente un secondo nucleo per 30 posti letto, suddivisi in modo speculare al primo, e il terzo nucleo per 15 posti letto suddiviso in stanze singole con bagno dedicato. Ogni nucleo sarà dotato di bagno assistito per gli ospiti non autosufficienti, di una sala soggiorno e pranzo, degli spazi per il personale assistenziale, infermieristico e di coordinamento. La struttura godrà di spazi piacevolmente vivibili sia internamente che esternamente, garantendo privacy e relax ai suoi ospiti, grazie anche alla presenza di un’area verde privata. La Casa Residenza O. Focherini e M. Marchesi assicurerà un servizio di accoglienza residenziale, fornendo ospitalità, assistenza e servizi per l’aiuto nelle attività quotidiane sulle 24 ore per 365 giorni all’anno. Garantirà prestazioni socio-assistenziali, prestazioni sanitarie e prestazioni riabilitative in regime privato o di accreditamento. Offrirà agli anziani un luogo di cura e di socializzazione per il loro benessere, per il mantenimento delle potenzialità cognitive, affettive e sociali, garantendo, in particolare, un’estrema flessibilità e personalizzazione nella presa in carico. Le famiglie saranno sostenute nella relazione con il proprio congiunto e nelle scelte di cura, favorendo l’accesso alla residenza, la condivisione della vita del servizio e garantendo, in ogni momento, un’informazione puntuale e trasparente. Particolare attenzione sarà posta al servizio di ristorazione, curato da CIRFood. I pasti, infatti, saranno prodotti internamente dalla cucina della struttura, studiata, in termini di attrezzature e dimensioni, per poter fornire il servizio anche ad altri utenti del territorio.

La Casa Residenza O. Focherini e M. Marchesi potrà accogliere:

  • Persone anziane, cioè con più di 65 anni, totalmente non autosufficienti;
  • Persone affette da patologie dementigene;
  • Casi di grave disabilità acquisita/casi critici (D.G.R. 2068/2004).

A seconda delle necessità dell’anziano saranno previste, pertanto, diverse forme di ospitalità:

  • A tempo indeterminato, quando la persona non può più essere assistita al proprio domicilio a causa delle sue condizioni psicofisiche o sociali;
  • Temporanea per scopi riabilitativi, in fase post-acuta, che necessitano di specifici trattamenti di recupero dopo la dimissione ospedaliera.
  • Temporanea per finalità di sollievo, può essere utilizzata per inserimenti programmati di sollievo dal carico assistenziale, necessità familiari improvvise e urgenti, come fase intermedia in previsione di un servizio a carattere definitivo.

Gulliver ha deciso, fin da principio, di dedicare la Casa Residenza per Anziani al Beato Odoardo Focherini e la moglie Maria Marchesi per la loro levatura morale, per i valori che oggi più che mai rappresentano e per l’importanza delle loro scelte di vita a favore del prossimo. Di professione assicuratore, direttore amministrativo del quotidiano cattolico “L’Avvenire d’Italia” durante il regime fascista, Odoardo fu condannato alla deportazione in Germania, dove morì a 37 anni, per aver aiutato più di cento ebrei a fuggire dalla persecuzione nazifascista. Per questa sua opera è stato insignito della Medaglia d’Oro al merito civile della Repubblica Italiana e del titolo di “Giusto tra le genti” dallo stato d’Israele. Accanto a lui la moglie Maria Marchesi ha condiviso e favorito la missione del marito fino in fondo, facendosi poi carico della famiglia e prendendosi cura dei sette figli.

Gulliver Società Cooperativa Sociale, O.N.L.U.S. di diritto, ha avviato la propria attività a gennaio 1997 ma trova le proprie origini e i propri valori identitari nel 1977 con la costituzione della Cooperativa C.S.A.. Progetta e gestisce servizi dedicati a terza età, infanzia, minori, disabilità, disagio sociale, mediazione interculturale, trasporti sociali.
"Nel 2017 Gulliver festeggia quarant’anni di esperienza, di impegno e di perfezionamento nell’arte del prendersi cura", commenta Massimo Ascari, Presidente di Gulliver. "Non poteva esserci modo migliore di celebrare il nostro quarantennale", continua Ascari, "se non attraverso la realizzazione di un servizio pensato per rispondere in modo sempre più adeguato ai bisogni delle famiglie per le quali quotidianamente lavoriamo. In questo storico momento per la nostra Cooperativa il mio ringraziamento va a tutte le persone che concretamente hanno creduto e lavorato per questo progetto e, soprattutto, a tutti i soci e lavoratori di Gulliver che, con la loro grande professionalità, si prendono cura delle persone più fragili, generando benessere per loro e le loro famiglie."
 
Elisa Pedroni
Comunicazione e Marketing
 
Video